Home
INFORMAZIONE PER LA RETE DEI SARDI, DENTRO E FUORI LA SARDEGNA
Startup Down, il 27 dicembre a Iglesias la presentazione del primo libro sardo sulle startup PDF Stampa E-mail
Succede in Sardegna - Imprenditoria
Sabato 23 Dicembre 2017 00:00

“Startup Down – Storia felice di un fallimento” farà a tappa a Iglesias mercoledì 27 dicembre 2017 alle ore 17.00 presso la Sala Remo Branca in Piazza Municipio.  Saranno presenti gli autori Nicola Manca e Jacopo Deidda Gagliardo e l’editore Acanta MAG Coop.  Coordinerà Mauro Usai – presidente del Consiglio Comunale di Iglesias. Ringraziamo il Comune di Iglesias per il patrocinio di questa iniziativa.

Acanta Mag Coop sostiene e promuove il progetto editoriale “Startup down – storia felice di un fallimento”, di Nicola Manca e Jacopo Deidda Gagliardo.  Si tratta di un progetto editoriale che ha visto la partecipazione di tanti professionisti che hanno voluto dedicare gratuitamente il loro tempo e i loro consigli in modo che tanti giovani (e non) startupper potessero avere un ulteriore strumento per la riuscita della loro impresa. Gli autori, Nicola Manca e Jacopo Deidda Gagliardo, hanno utilizzato lo strumento della narrazione come base di partenza per un progetto articolato in più fasi. Partendo dal fatto che fallire non sia sinonimo di “essere un fallito”, il testo vuole dare spunti e stimoli ai suoi lettori, incoraggiandoli a provare e non arrendersi alla prima difficoltà.

Nel testo sono state predisposte 6 macroaree, trattate ciascuna da un professionista del settore, contenenti pillole e suggerimenti frutto di esperienza sul campo e che difficilmente si trovano sui libri strettamente tecnici. Si tratta di veri e propri suggerimenti alla stregua della punta di zucchero nel sugo della nonna per correggere l’acidità: quei dettagli che fanno la differenza.

 
Dossier Caritas 2017, Sos arrivano soprattutto da disoccupati e migranti PDF Stampa E-mail
Mercoledì 20 Dicembre 2017 00:00

Cucine sempre aperte alla Caritas di Cagliari. Oltre 800 pasti al giorno, con punte di 1.200 nei momenti di emergenza; per un totale di quasi 300mila tra pranzi e cene. Sono 1.562 le persone che si sono rivolte alla Caritas, non necessariamente per la mensa: 669 in meno rispetto al 2016. Sono alcuni dei numeri del dossier 2017 della Caritas "CaritĂ , giovani e lavoro", presentato oggi a Cagliari.

La maggioranza delle persone che chiedono aiuto è di cittadinanza italiana in una percentuale pari al 62,7% contro il 34,6% degli stranieri, provenienti soprattutto da Mali, Nigeria e Senegal. Quasi la metà delle persone assistite ha un'età compresa tra i 35 e i 54 anni. Livello di istruzione? Medio-basso, con un 5% di analfabeti. Ma il 2,9% ha la laurea. Lavoro? Oltre il 70% non ne ha. I bisogni degli assistiti sono per la maggior parte di natura economica. Poi ci sono gli Sos di chi cerca occupazione, dei migranti e di chi non ha un posto per dormire.

Il dossier della Caritas tratta in maniera approfondita il pianeta giovani: i neet, i ragazzi che non studiano, non hanno lavoro e nemmeno lo cercano piĂą, sono, tra i 15 e i 34 anni, 72.780. "Lo spirito della Caritas - ha detto l'arcivescovo di Cagliari, mons. Arrigo Miglio - deve essere operativo, ma deve anche scavare alla radice dei problemi e cercare delle soluzioni".

Chi si rivolge alla Caritas? In prima fila i disoccupati. Ma ci sono anche pensionati, inabili al lavoro e casalinghe. L'80%, nel complesso, non ha un posto di lavoro. Tra le testimonianze del dossier anche quella di chi si è messo al servizio della mensa. "Non mi sarei mai immaginata di essere completamente travolta da questa esperienza - questo un passaggio del racconto - non pensavo mi avrebbe cambiato così tanto nei rapporti interpersonali".

 
Cagliari, presentazione del primo libro sardo delle startup PDF Stampa E-mail
Succede in Sardegna - Imprenditoria
Domenica 10 Dicembre 2017 18:08

Giovedì 14 dicembre 2017 alle ore 17.30 presso lo Spazio Eventi al primo piano della Mem-Mediateca del Mediterraneo in via Mameli, 164 a Cagliari, verrà presentato il primo libro sardo delle startup, “Startup down – storia felice di un fallimento“,  di Nicola Manca e Jacopo Deidda Gagliardo, Edizioni Acanta. Presenti gli autori e l'editore Acanta MAG Coop. Coordina Massimo Moi.

Gli autori hanno utilizzato lo strumento della narrazione come base di partenza per un progetto articolato in più fasi. Partendo dal fatto che fallire non sia sinonimo di “essere un fallito”, il testo vuole dare spunti e stimoli ai suoi lettori, incoraggiandoli a provare e non arrendersi alla prima difficoltà. I due giovani autori, entrambi consulenti aziendali, hanno trovato nella MAG Acanta e nelle figure del presidente Fabrizio Palazzari e del vicepresidente – nonché co-fondatore di banca etica – Giovanni Acquati, il supporto per far nascere e strutturare il loro progetto, la cui base di partenza è la condivisione.

Il progetto non ha scopo di lucro e col ricavato dalle vendite verranno stampate ulteriori copie da distribuire gratuitamente presso quei luoghi dove l’etichetta di “fallito” è già stata data a priori: case circondariali, comunità di recupero, carceri minorili ecc. Si tratta di un progetto editoriale che ha visto la partecipazione di tanti professionisti che hanno voluto dedicare il loro tempo e i loro consigli in modo che tanti giovani (e non) startupper potessero avere un ulteriore strumento per la riuscita della loro impresa. Sono state infatti predisposte 6 macro aree, trattate ciascuna da un professionista del settore, contenenti pillole e suggerimenti frutto di esperienza sul campo e che difficilmente si trovano sui libri strettamente tecnici. Si tratta di veri e propri suggerimenti alla stregua della punta di zucchero nel sugo della nonna per correggere l’acidità: quei dettagli che fanno la differenza.

 

 
Nasce il Polo dell'Autodeterminazione, Gentes tra i movimenti identitari PDF Stampa E-mail
Succede in Sardegna - Politica
Sabato 25 Novembre 2017 00:00

In Sardegna nasce il "Polo dell'Autodeterminazione", nuovo raggruppamento dell'area identitaria che comprende anche i tre movimenti Gentes, Sardegna Possibile e Comunidades - che nel 2014 avevano sostenuto la candidatura di Michela Murgia alla presidenza della Regione - i Rossomori, l'associazione Sardos, i partiti indipendentisti Liberu, Irs e Sardigna Natzione.

Il consigliere regionale dei Rossomori, Emilio Usula, sarà il riferimento operativo e politico del nuovo soggetto nell'Assemblea sarda; portavoce designato dai rappresentanti delle otto formazioni è invece l'ex direttore dell'Unione Sarda, Anthony Muroni.

Suo il compito di illustrare obiettivi del nuovo schieramento "alternativo rispetto al quadro politico italiano, per un progetto - ha sottolineato - aperto e destinato a durare nel tempo e fondato sui valori della democrazia, del progresso, della solidarietà, della crescita economica e etica, della non violenza, dell'integrazione e dell'accoglienza". Non è prevista "la collaborazione con i partiti italiani, né ci alleeremo con le coalizioni del falso bipolarismo italiano, perché i partiti del centrodestra e del centrosinistra non contemplano l'autodeterminazione dei sardi".

 
Sambene Sardu III, a Berlino il terzo incontro dei Giovani della Federazione dei Circoli Sardi in Germania PDF Stampa E-mail
Sardi nel mondo - Germania
Mercoledì 15 Novembre 2017 00:01

Si svolgerà a Berlino dal 17 al 19 novembre 2017 il terzo incontro dei Giovani della Federazione dei Circoli Sardi in Germania, intitolato "SAMBENE SARDU III". L'incontro è curato dal Circolo Sardo di Berlino e.V. nell'ambito di un progetto della Federazione dei Circoli Sardi in Germania, patrocinato dalla Regione Autonoma della Sardegna. Pubblichiamo il programma completo di questa due giorni ricca di incontri, inclusa la presentazione del progetto regionale "Sardinia Everywhere" e la presenza di Acanta MAG Coop, la Mutua di Auto Gestione sarda.

PROGRAMMA

La partecipazione alla giornata del sabato è pubblica, mentre l'incontro di domenica 19 novembre è riservato ai delegati giovani della Federazione dei Circoli Sardi in Germania.

Venerdì 17.11.2017
Arrivo dei delegati giovani

Sabato 18.11.2017
(FalckensteinstraĂźe 1-2 / 10997 Berlin)
Partecipazione alla giornata “SardInIa Everywhere“ a partire dalle 11.00 11.00 Accoglienza invitati, conferenzieri e partecipanti. L'evento è pubblico.

11.20 Saluti della Presidentessa M. Cui del Circolo Sardo di Berlino e.V.
11.40 Dott. A. Cuccu - Dott. G. Orani: Saluti in rappresentanza dell' ass.to al Lavoro della Regione Sardegna, presentazione del contributo degli emigrati sardi alla Promozione della Sardegna e a supporto del Piano per l’Internazionalizzazione 2018 del l'ass.to all'industria.
12.00 Andrea Vallebona: presentazione progetto “Sardinia everywhere”
12.20 Cyrill Labry - Max Schlenker, progetto “Su Casu”: strategia di esportazione E-Commerce
12.40 Nicole Raukamp, progetto “Pecora nera”: sviluppo turistico tra Sardegna e Germania
13.00 Carla Kirsten MĂĽller-von der Heydn, Progetto "Sandalia": Un ponte culturale tra Berlino e la Sardegna
13.20 Degustazione prodotti sardi con visione materiale illustrativo promozionale

PAUSA PRANZO (13.30 - 15.30)

16.00 Fabrizio Palazzari, presidente ACANTA MAG Coop: Il modello MAG
16.20 Rappresentante di Ossip Bachman, azienda “tiposarda”: il mercato e la distribuzione online dei prodotti sardi in Germania
16.40 Davide Ferreli, amministratore Mama Terra: L’internalizzazione strutturata delle imprese sarde nel settore agro-alimentare all’estero
17.00 Luca Puggioni, Presidente Sardinian Embassy of London: resoconto primo spin-off di Sardinia Everywhere.
17.30 Degustazione prodotti sardi + visione materiale illustrativo promozionale

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Joomla templates by a4joomla

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Cliccando sul pulsante “agree” acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la sezione dedicata facendo click su “privacy policy”. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information