Home
INFORMAZIONE PER LA RETE DEI SARDI, DENTRO E FUORI LA SARDEGNA
A Carbonia il 13 novembre si aprirĂ  SulciScienza PDF Stampa E-mail
Succede in Sardegna - Cultura e societĂ 
Lunedì 13 Novembre 2017 00:08

Si aprirà il 13 novembre a Carbonia "SulciScienza-Idee per la Cultura, per la Società, per la Scienza", il primo festival della cultura e della scienza di Carbonia e del Sulcis promosso da UNISULKY - Università Popolare del Sulcis - S'Ischiglia Onlus. Il cronoprogramma integrale dell'evento è disponibile sul portale www.unisulky.org

Arriva a Carbonia la prima edizione di “SulciScienza“: un progetto che vuole rappresentare il punto di partenza della creazione di una nuova e innovativa rete territoriale dei Comuni del Basso Basso Sulcis finalizzata alla realizzazione di un Distretto Culturale Avanzato che, partendo dalla promozione della Cultura e dalla comunicazione della Scienza, auspichiamo anche con il supporto della nostra Università di Cagliari, possa diventare il volano per l’affermarsi di un nuovo, credibile modello di sviluppo del nostro territorio.

“SulciScienza” vuole essere l’occasione per meglio avvicinare la scienza all’interesse delle persone attraverso conferenze, incontri, laboratori, spettacoli, animazioni e concerti. Sette giorni di appuntamenti con la fisica, la chimica, le scienze naturali, la matematica, l’ambiente, le neuroscienze e l’immunologia, l’architettura, l’arte, la musica, con una ricca varietà di linguaggi e di attività che coinvolgeranno grandi e piccini, scuole e famiglie, operatori della scuola e semplici cittadini.

 
Acanta ha celebrato a Sestu la 3° Giornata Europea della Microfinanza PDF Stampa E-mail
Succede in Sardegna - Cultura e societĂ 
Martedì 24 Ottobre 2017 00:00

Il 20 ottobre 2017 si è celebrata  la 3° Giornata Europea della Microfinanza, con un' edizione incentrata sui destinatari degli interventi di microfinanza. Si sono svolte iniziative in tutta Europa e per l’occasione anche Acanta MAG Coop ha organizzato una conferenza dal titolo “La finanza mutualistica e solidale in Sardegna: il modello MAG (Mutua Auto Gestione)”. L’evento si è svolto venerdì 20 ottobre 2017 presso la sala consiliare del Comune di Sestu.

Un'amministrazione comunale sensibile e l'esistenza di una MAG sarda sono stati gli ingredienti che hanno permesso, anche in Sardegna, la celebrazione della 3° Giornata Europea della Microfinanza, con la conferernza dal titolo “La finanza mutualistica e solidale in Sardegna: il modello MAG (Mutua Auto Gestione)”. L'incontro è stato moderato da Gianluca Argiolas. Sono intervenuti Giovanni Acquati (esperto di finanza etica), Marco Desogus (economista ed esperto di microfinanza) e Fabrizio Palazzari (presidente di Acanta MAG Coop). Dopo aver tracciato l’evoluzione della finanza etica in Italia si sono affrontati nello specifico i temi della microfinanza e del microcredito, per poi presentare il modello MAG (Mutua Auto Gestione) come strumento di autentico sviluppo dal basso dell’economia della Sardegna, per uno sviluppo che sia etico e sostenibile.

Grande partecipazione tra i cittadini che hanno seguito la conferenza, animandola con un vivace dibattito ricco di spunti e approfondimenti. Tra i presenti anche il sindaco di Sestu Maria Paola Secci, il vice-sindaco Massimiliano Bullita, il consigliere regionale Valter Piscedda e rappresentanti del Terzo Settore e del mondo imprenditoriale.

 
Premier Gentiloni il 29 ottobre a Cagliari, ci saremo anche noi PDF Stampa E-mail
Succede in Sardegna - Politica
Giovedì 12 Ottobre 2017 11:47

Tramas de Amistade sarà tra le testate giornalistiche accreditate all'intervento del presidente del Consiglio dei ministri Paolo Gentiloni. Il premier interverra’ a Cagliari il 29 ottobre, nell’ultima giornata della 48esima Settimana sociale dei cattolici italiani, sul tema “Il lavoro che vogliamo. Libero, creativo, partecipativo, solidale”.

Sul palco della Settimana sociale dei cattolici, organizzata a Cagliari dal 26 al 29 ottobre dalla Conferenza episcopale dei vescovi, salirà mezzo governo. In ordine di apparizione: Claudio De Vincenti, Giuliano Poletti e Paolo Gentiloni, due ministri e un primo ministro. Molti gli ospiti dell’evento nazionale organizzato dalla Conferenza episcopale sarda che si terra’ nella fiera del capoluogo sardo dal 26 al 29 ottobre e si aprira’ con un messaggio di Papa Francesco: oltre al “padrone di casa” Arrigo Miglio, arcivescovo di Cagliari, al sindaco della Citta’ metropolitana Massimo Zedda e al presidente della Regione Francesco Pigliaru, attesi tra gli altri il ministro per il Mezzogiorno Claudio De Vincenti e Gualtiero Bassetti, presidente della Cei (26 ottobre), il ministro del Lavoro Giuliano Poletti, Giovanni Brugnoli, vice presidente Confindustria per il capitale umano, Roberto Moncalvo, presidente Coldiretti, Tiziano Treu, presidente Cnel, e la segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan (tutti il 28 ottobre). Nell’ultima giornata, oltre a Gentiloni, previsto l’intervento del presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani.

Sarà un grande momento di dibattito e confronto sulle prospettive che oggi la società può proporre soprattutto ai giovani, ha detto l’arcivescovo di Cagliari Arrigo Miglio nel presentare un appuntamento «verso cui non solo i cattolici, ma tutti dovranno guardare con molta attenzione». Il lavoro è un «argomento caldo, quello più caldo, per la società» e dalla «politica ci aspettiamo di più se tutt’insieme vogliamo uscire dalla crisi», ha aggiunto Miglio. Lo hanno scritto anche i vescovi sardi nel loro ultimo documento di preparazione all’evento, in cui ricordano tra l’altro le ormai storiche parole di Papa Francesco contenute nell’enciclica Evangeli gaudium «Senza lavoro, non c’è dignità per l’uomo».

 
Convegno sul lavoro, presentato a Cagliari il modello MAG di Acanta PDF Stampa E-mail
Succede in Sardegna - Cultura e societĂ 
Sabato 07 Ottobre 2017 00:00

Giovedì 5 ottobre 2017  Acanta Mag Coop ha partecipato a Cagliari al Convegno-Dibattito sul lavoro presso l’Hotel Regina Margherita. L’intervento del presidente Fabrizio Palazzari, dal titolo “Il modello MAG (Mutua Auto Gestione) in Sardegna” si è svolto durante il tavolo tematico “Quale futuro per la Sardegna? Attori dello sviluppo locale, filiere produttive, imprese, istituzioni, sindacati”. L’iniziativa è stata promossa da Europe direct Regione Sardegna e dal Comitato d’iniziativa costituzionale e statutaria.

Lo Europe Direct Regione Sardegna e il Comitato d’Iniziativa Costituzionale e Statutaria hanno organizzato il 4 e 5 ottobre presso l’Hotel Regina Margherita un convegno dibattito dal titolo: Lavorare meno, Lavorare meglio, Lavorare tutti – Il lavoro come fondamento della Repubblica e della Carta dei Diritti fondamentali dell’Unione Europea.

La seconda giornata del Convegno-Dibattito sul lavoro è stata caratterizzata da una grande partecipazione di giovani studenti. Erano infatti centinaia le ragazze e i ragazzi delle scuole superiori, incluso il Martini di Cagliari, che hanno seguito con vivo interesse i lavori del convegno-dibattito sul lavoro.

Durante la mattina si sono alternati gli interventi dei relatori, che hanno tracciato le traiettorie definite in questi anni dal ricco ecosistema dello sviluppo locale sardo. Il modello MAG (Mutua Auto Gestione) presentato da Fabrizio Palazzari, presidente Acanta MAG Coop, ha arricchito ulteriormente questo ecosistema, facendo leva su parole dense di significato ma non sempre di uso comune: mutualitĂ , cooperazione, democrazia di impresa, etica, sostenibilitĂ  e territorialitĂ .

 

 
Intervista al regista Enrico Pau, di Roberto Zuddas PDF Stampa E-mail
Editoriali - Altri autori
Venerdì 06 Ottobre 2017 08:15

Enrico Pau è una delle figure di spicco del cinema sardo. Laureato alla facoltà di lettere di Cagliari, è professore di italiano nelle scuole superiori. Si dedica fin da giovane a collaborazioni artistiche, che lo portano a scrivere programmi e sceneggiati radiofonici. Lavora a numerosi spettacoli teatrali, in veste di attore, poi di regista.
Ha all’attivo cortometraggi, documentari e tre lungometraggi: “Pesi leggeri” (2001), la storia di due pugili che cercano la vittoria sportiva e il riscatto personale, “Jimmy della Collina” (2006), il racconto di un ragazzo ribelle che vive in una comunità di recupero e “L’accabadora”, una storia ambientata nella Cagliari martoriata dai bombardamenti della seconda guerra mondiale. Il suo cinema presenta spesso il punto di vista degli ultimi ed è caratterizzato da una raffinata cura per la costruzione delle immagini. Ne “L’accabadora” risalta particolarmente questa cura: le pause sono dosate con sapienza, i dialoghi centellinati, si percepisce l’attenzione per la resa finale. Un prodotto molto particolare, nel corso del quale la protagonista emana una sorta di aura misteriosa ed affascinante.
In occasione della presentazione del suo ultimo cortometraggio alla mostra di Venezia, l’ho contattato per  parlare dei suoi lavori passati e presenti e dei progetti futuri. Il tempo dell’intervista a Enrico è passato piacevolmente, mentre rispondeva alle mie numerose curiosità sul suo modo di fare arte e sulla sua visione del cinema contemporaneo.

Di Roberto Zuddas

Enrico Pau: regista, sceneggiatore, insegnante. Ho dimenticato qualcosa?
Sì, ho collaborato con la Nuova Sardegna, quindi sono anche pubblicista. Inoltre ho passato tanti anni nel mondo del teatro, al quale tengo molto. Posso anzi dire che il teatro sia la mia vera grande passione.

Dunque ti senti un regista di teatro prestato al cinema?
Beh, sì. Anche perché ho fatto poco teatro rispetto al cinema o, per meglio dire, meno di quello che avrei desiderato fare. Decisamente mi sento un regista di teatro, anche se sono condannato a fare il cinema (ride). Ovviamente scherzo, però il teatro è nel mio codice genetico, la mia formazione teatrale ha una grande influenza sul mio modo di fare il regista.

Leggo anche di un passato da attore.

Ho davvero fatto tanti anni di teatro, e purtroppo per il pubblico ho anche recitato (ride). L’esperienza che decisamente mi ha lasciato il segno più di altre è stata con Rino Sudano, con il quale ho interpretato il Woyzeck di Büchner al teatro dell’Arco.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Joomla templates by a4joomla

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Cliccando sul pulsante “agree” acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la sezione dedicata facendo click su “privacy policy”. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information