Sa Chida Sarda n. 31-2014 - la settimana in Sardegna vista da Tramas de Amistade

 

mail



Newsletter Sa Chida Sarda - la settimana in Sardegna vista da Tramas de Amistade - del 21.11.17

Gentile Visitatore,

ti inviamo l'ultima edizione de "Sa Chida Sarda", la newsletter di Tramas di Amistade in grado di offrirti settimanalmente una sintesi efficace dei principali fatti di politica, economia e società avvenuti nella settimana precedente in Sardegna.

Leggere Sa Chida Sarda significa anche condividerne i contenuti, è per questo che in ogni articolo trovate i pulsanti per condividerlo via Facebook, Twitter, Email e per aggiungere i vostri commenti personali che saranno pubblicati direttamente nella homepage del portale.

Seguici anche su Facebook e su Twitter

Contenuti di questo numero

Sa Chida Passada num. 31-2014 (Dal 25 al 29 agosto 2014)

A cura di Fabrizio Palazzari e Bore Morette

GoinSardinia naufraga: ventimila persone a terra

GoinSardinia, società marittima espressione di operatori turistici del Nord – Est della Sardegna naufraga: ventimila persone a terra. La Caporetto del turismo sardo finirà nel giro di qualche giorno dentro un fascicolo della Procura di Tempio. I danni sono incalcolabili ed è stata già annunciata una raffica di esposti, di singoli passeggeri e associazioni. L'armatore Anek Lines, ha bloccato il traghetto El Venizelos, per il mancato pagamento del nolo. «Abbiamo versato regolarmente tutto, controbatte Scano. È inspiegabile il blocco del traghetto da parte della Anek Lines».

L'ambiziosa sfida al cartello dei mari finisce in calvario

«Se non vogliamo buttare via le chiavi degli alberghi e morire, dobbiamo avere i nostri traghetti»: dicevano così gli imprenditori teresini che, alla fine del 2012, dopo l'ennesima stagione turistica al ribasso, iniziarono a parlare di sfida alle compagnie di navigazione storiche. Un'idea diventata realtà nei primi mesi del 2013, con la nascita della società consortile a responsabilità limitata GoinSardinia.

Brotzu. Sanità in Europa: Cardiologia è fra le prime 30

Pochi come gli specialisti del dipartimento Cardio-toraco-vascolare dell'ospedale “Brotzu” curano le aritmie cardiache: per questo è stato inserito tra i primi trenta centri cardiologici europei per qualità e quantità di azioni nella ricerca policentrica aritmologica.

Nuovi sbarchi ieri a Is Arenas Biancas, c'è anche una bimba

Sono sbarcati tra gli ombrelloni e le sdraio, nel bel mezzo della spiaggia di Is Arenas Biancas al confine tra Sant'Anna Arresi e Teulada. Undici migranti, tra cui anche due donne e una bambina di otto anni, hanno messo piede sulla costa sud occidentale della Sardegna dopo aver lasciato tre giorni prima il porto di Annaba, in Algeria, a bordo di un barchino di cinque metri.

Leggi tutto

Dieci paesi dove vale la pena emigrare

Di Nicola Persico e Giuseppe Russo*

Molti giovani italiani cercano migliori opportunità di vita e di lavoro all’estero. Ma come scegliere il paese di destinazione? La classifica dei più interessanti per reddito pro capite, prospettive di crescita, facilità di fare business e accettazione degli immigrati. Non mancano le sorprese.

CERVELLI IN FUGA

Da anni ormai in Italia si parla della perdita di capitale umano. In inglese si chiama “brain drain”, da noi “fuga dei cervelli”, e nel nostro paese è un fenomeno di entità significativa. (1) Il dibattito pubblico sul tema è centrato sulle conseguenze per il “sistema Italia”: per lo più, la fuga dei cervelli è vista come un fenomeno negativo, anche se alcuni sostengono che ciò non è necessariamente ovvio, giacché molti dei cervelli in fuga finiscono per rientrare portando con sé un patrimonio di esperienza acquisita all’estero. (2)
Il dibattito, seppur interessante, ha limitate conseguenze pratiche per i protagonisti dell’esodo – cioè i ragazzi. Se la Costa Concordia sta affondando, ai passeggeri poco importa di sapere se la nave potrà essere recuperata, quello che bisogna sapere è dove sono localizzate le scialuppe. Fuori di metafora, i ragazzi (almeno alcuni) necessitano di una scheda di istruzioni di emergenza per l’evacuazione. (3) In questo spirito, il nostro articolo non si rivolge alla politica né alle università, ma ai giovani (e anche ai meno giovani) che stanno considerando la possibilità di partire.

 

Leggi tutto

Il ponte tra Berlino e Sardegna è una scuola

Di Marialice Pilia*

La Pirandello Sprachschule è una scuola di lingue di Friederichschain, quartiere tra i più giovanili e dinamici che si trova immediatamente ad est del centro berlinese. Sono di ogni livello e adattabili ad ogni necessità i corsi che la scuola organizza, corsi intensivi, corsi express, corsi individuali o corsi di conversazione, proposti anche all’interno di pacchetti completi di soggiorni linguistici, in grado di offrire la giusta assistenza per tutti gli studenti interessati a studiare le lingue nella capitale tedesca. Gli insegnanti qualificati sono tutti madrelingua e le classi sono composte da un massimo di 10 studenti. Il livello linguistico dei partecipanti viene stabilito da un test di accertamento del livello in grado di garantire agli studenti la perfetta collocazione.

Il logo della Pirandello Sprachschule è un ponte colorato, perché mai meglio di un ponte può essere simbolo di ciò che una lingua straniera sia capace di fare. Imparare una nuova lingua significa attraversare nuovi spazi, avvicinarsi e conoscere nuove tradizioni e culture. Un ponte linguistico dunque, ma anche un ponte in grado di mettere a contatto la metropoli di Berlino con l’isola della Sardegna, perché è a Cagliari che è nata e si trova la prima Pirandello Sprachschule. È da qui che infatti partono molti degli studenti desiderosi di fare una esperienza nella città europea più affascinante del momento.

 

Leggi tutto






L'associazione Tramas de Amistade

Tramasdeamistade.org è una testata giornalistica online registrata presso il registro della stampa del Tribunale di Cagliari (n. reg. 15/2013).

L' associazione Tramas de Amistade è un’organizzazione indipendente che si propone di mettere in rete le esperienze di  professionisti, studenti e ricercatori sardi in molteplici settori che vivono e lavorano in continente e all’estero con le esperienze di sardi che invece operano in Sardegna.

La scommessa di Tramas è quella di mettere in contatto  sardi che vivono fuori dalla Sardegna con coloro che invece continuano a vivere in Sardegna (i quali, magari, pensano invece ad un’esperienza fuori Sardegna), e di cominciare una riflessione comune sul futuro della nostra terra.

Sa Chida Sarda è una newsletter interna che viene curata dall'associazione indipedente "Tramas deamistade". Non esitare a inviarla a amici e conoscenti!

Per riceverla puntualmente, o per inviarci idee e contributi, scrivi a segreteria@tramasdeamistade.org

 





--
- message
--

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Cliccando sul pulsante “agree” acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la sezione dedicata facendo click su “privacy policy”. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information