Home Sa Chida Passada 2013 Sa Chida Passada num. 46-2013 (dal 2 al 6 dicembre 2013)
Sa Chida Passada num. 46-2013 (dal 2 al 6 dicembre 2013) PDF Stampa E-mail
Sa Chida Passada - Sa Chida Passada 2013
Lunedì 09 Dicembre 2013 00:25

A cura di Bore Morette e Fabrizio Palazzari

QualitĂ  della scuola, un ragazzo su 4 non finisce gli studi

Non esiste solo un problema di sicurezza nelle scuole dell'isola, il crollo avvenuto al liceo Dettori di Cagliari non è che la metafora di una situazione ai confini del dissesto. Lo stato degli immobili è considerato una delle cause della dispersione scolastica, un fenomeno da sempre sottovalutato persino nelle regioni come la Sardegna che, con il 23,9% di dispersione scolastica, è superata in peggio solo dalla Sicilia. In Europa il 13,5 dei ragazzi lascia la scuola prima di aver completato il corso di studi. In Italia la percentuale sale fino al 18,2% mentre in Germania è pari all'11,5% e in Francia al 12% (dati 2011).

Budelli, lo Stato si tira indietro

La commissione Ambiente della Camera rivede la prelazione per l'acquisto. Dietrofron, Budelli può restare privata e lo Stato risparmiare tre milioni di euro. Gli ambientalisti, e non solo loro, sono divisi sull'ultima decisione dei deputati.

 

Il golf è sviluppo, Cappellacci difende il Piano

Un concetto ribadito dal governatore della Sardegna al settimo meeting sul turismo di Olbia, in difesa del Piano regionale che prevede la creazione di 25 campi da golf rispetto agli attuali tre.

 

Piano paesaggisticio, valanga di obiezioni

Sono oltre 200 le osservazioni presentate da Comuni, ambientalisti, Ordini e cittadini. Proroga ai Comuni alluvionati. Un appello è stato lanciato da Legambiente che ha chiesto la sospensione del Piano per sei mesi per consentire ai Comunidi adeguare i Puc ai piani sui rischi idrogeologici ed evitare altre tragedie come quella recente di metà novembre.

 

Pps, nel centrodestra si studia un'alternativa

Portare avanti la battaglia come un simbolo oppure valutare una sospensione. Le anime della maggioranza a confronto sulle scelte tattiche in vista del voto.

Cappellacci-Lombardo, bagarre sull'emergenza

Ok alla legge post nubifragio ma è tensione in Consiglio sugli emendamenti. Il governatore minaccia le dimissioni. La presidente replica: "Specula sul dramma". A scatenare lo scontro l'inammissibilità di due proposte presentatedalla giunta sul Piano Casa e sull'organizzazione della Protezione Civile.

 

"Su Stangioni non si farĂ  mai, a Molentargius via tutti gli abusi"

Massimo Zedda ha illustrato il suo disegno urbanistico al convegno dal titolo: "Finisce la terra? Uso e consumo di suolo, oggi", al Lazzaretto di Sant'Elia. Insomma, per il sindaco di Cagliari non ci sarà nessuna espansione urbana anche perchè per forza di cose: per i giovani "si libereranno gli immobili di proprietà dei nonni. A San Benedetto abitano tante nonne sole, i nipoti vivono a Sinnai e Sestu. E'naturale che prima o poi ci saràuna controtendenza", cioè il ritorno in città.

 

Claudia Zuncheddu attacca sulla legge per gli usi civici

"E'incostituzionale e provoca danni enormi all'Isola". La consigliera di Sardigna Libera ha depositato in Consiglio regionale un'interrogazione sulla materia: "Gli usi civici occupano 500mila ettari di territorio sardo, quasi il 30% dell'isola. La legge regionale sul loro riordino rappresenta l'ennesimo blitz che si pone come preciso scopo quello di scippare ai sardi il loro patrimonio fondiario per consegnarlo nelle mani della speculazione.”

Barracciu, 33mila euro spesi in benzina

Due ore davanti al pm Cocco per giustificare le uscite contestate: "Viaggi in auto per incontri politici in tutta l'isola". L'accusa di peculato, che l'europarlamentare nuorese condivide con una sessantina di ex colleghi consiglieri regionali, sarebbe la classica spada di Damocle sulla sua testa in vista delle prossime elezioni regionali. Se al pm Cocco basterĂ  quanto i legali della Barracciu hanno consegnato al suo ufficio si saprĂ  alla chiusura delle indagini.

"Cappellacci il piĂą elegante"

In campagna elettorale l'immagine conta, e quindi Ugo Cappellacci sarĂ  ben contento di aver conquistato sul web il titolo di governatore piĂą elegante d'Italia. E' quanto emerge da una ricerca online, realizzata su un campione di 1500 donne italiane fra i trenta e i settant'anni.

 

Addio al carbone nel 2018

Carbosulcis: presentato il piano per la dismissione. Fino al 2027 lavori di bonifica nella miniera di Nuraxi Figus. Il piano è stato presentato nei giorni scorsi dall'assessore regionale all'Industria Antonello Liori. Il progetto prevede una dismissione graduale della miniera.

 

Ammortizzatori sociali, la Sfirs anticipa 30 milioni

Il governo resta sordo ai problemi dei cassintegrati, 30mila solo nell'Isola. L'annuncio dell'assessore Contu dopo la protesta davanti al consiglio regionale. I sindacati soddisfatti per la soluzione tampone.

 

 

Aggiungi commento


Joomla templates by a4joomla

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Cliccando sul pulsante “agree” acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la sezione dedicata facendo click su “privacy policy”. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information