Home Sa Chida Passada 2012 Sa Chida Passada n.05-2012 (30 gennaio-3 febbraio 2012)
Sa Chida Passada n.05-2012 (30 gennaio-3 febbraio 2012) PDF Stampa E-mail
Sa Chida Passada - Sa Chida Passada 2012
Domenica 05 Febbraio 2012 00:00

A cura di Bore Morette e Davide Zaru

Mario Monti incontra una delegazione sarda, lo scorso 2 febbraio. Sessantacinque minuti di incontro con il governo su entrate, infrastrutture, crisi industriale e patto di stabilità e alla fine giudizi positivi, pur se non entusiasti, da parte del governatore Cappellacci. Si fa riferimento anche al caso di Rossella Orrù, la cooperante di Samugheo rapita in Algesia. Il presidente della Regione ha guidato la delegazione dell’isola, con la presidente del consiglio regionale Claudia Lombardo, i capigruppo del Pdl e del Pd Giampaolo e Mario Diana, e i senatori Pisanu e Sanna. Nella sala verde al secondo piano di Palazzo Chigi il presidente del Consiglio, Mario Monti, li ha accolti con una delegazione di peso: il sottosegretario Catricalà, il viceministro del Tesoro, Vittorio Grilli, i sottosegretari allo Sviluppo economico De Vincenti e all’Economia Vieri Ceriani e il ragioniere generale dello Stato Canzio. Cappellacci al termine dell’incontro ha parlato di vertice «positivo, con un esito propositivo e operativo, che ha avviato un processo che dovrà portare a una soluzione rapida. Diverso l’apprezzamento dell’opposizione, secondo cui l’incontro non avrebbe dato nessun risultato concreto.

 

Portoscuso. Sabato della settimana scorsa, Adriano Puddu, sindaco di Portoscuso, è finito in carcere sabato scorso con accuse che vanno dalla corruzione alla concussione, fino alla concussione sessuale in un vortice di ragazze disposte a vendersi in cambio di aiuti economici. Si considera un possibile coinvolgimento di un religioso di Portoscuso nell’inchiesta.
Referendum. È iniziata a Porto Torres in piazza del Comune la raccolta delle firme per il referendum regionale consultivo per l'indipendenza della Sardegna. Nella mattinata di sabato scorso sono state raccolte oltre 300 firme. Domenica a Lodine, con a capo il sindaco Francesco Bassu, hanno firmato il referendum oltre il 35 per cento dei cittadini. «Il 4 febbraio saremo a Tresnuraghes per poi continuare in tutti i 377 Comuni della Sardegna» ha dichiarato Doddore Meloni, leader del Partitu indipendentista Sardu-Malu Entu.
Sulcis. Dimissioni virtuali dei 22 sindaci del Sulcis Iglesiente e del Presidente della Provincia nelle mani del prefetto di Cagliari, Giovanni Balsamo, con la restituzione delle fasce tricolori, in segno di protesta contro l’emarginazione economica e politica del territorio.

Indignati. La protesta si sta espandendo a macchia d’olio nel Nuorese e ormai sono 25 i comuni occupati dagli indignati sardi. La protesta ha luogo anche nel resto della Sardegna. Sabato della settimana scorsa, dopo quattro giorni di assemblea permanente nell’aula consiliare i disoccupati, i commercianti e gli artigiani di Gonnesa hanno deciso di rompere gli argini e sono saliti sul campanile della chiesa parrocchiale issando le bandiere della protesta. Un’azione pericolosa: ma i più giovani - una ventina - vogliono alzare il baricentro della protesta. In un paese con grandi potenzialità turistiche, con l’unica miniera di carbone in Italia, con un sito nuragico, quello di Seruci, tra i più importanti dell’isola, a Gonnesa si contano oltre 800 disoccupati su una popolazione di poco superiore alle 5mila anime.
Sassari-Olbia. Da 700 milioni a un miliardo: alla fine quando sarà completata la quattro corsie Sassari-Olbia sarà costata 400 milioni in più rispetto al primo stanziamento, quello programmato ai tempi del G8 di La Maddalena.
Abbanoa ha nuovi fondi e un amministratore unico. La Commissione europea ha considerato «compatibile con il trattato di funzionamento dell'Ue l'intervento per Abbanoa» e ha quindi «adottato la decisione che consentirà l'attivazione del fondo di garanzia nei confronti delle banche».
Apprendistato. Settecento giovani, tra i 18 e i 29 anni, già inseriti nelle imprese artigiane, verranno formati nei prossimi 12 mesi in tutta l'Isola attraverso l'“Apprendistato artigiano in Sardegna”: un percorso che, con la creazione di un apposito catalogo formativo, e la partecipazione di tutor e corsisti, favorirà l'ingresso qualificato di giovani nel mondo del lavoro.
E. On. La proroga di 18 mesi ottenuta da E.On per l’autorizzazione relativa alla costruzione del quinto gruppo a carbone (di fatto non c’è mai stata una rinuncia ufficiale) è stata rilasciata pochi giorni fa dai ministeri dell’Ambiente e dello Sviluppo economico. E risulta motivata dalla multinazionale tedesca con l’esigenza di procedere alle bonifiche del sito. Per la prima volta, dunque, E.On riconosce di operare in un’area parzialmente inquinata, specie per quanto riguarda le condizioni del suolo. Una ammissione di colpa non propria - come è evidente - ma che lega le sorti di Fiume Santo a quelle dell’inquinamento del petrolchimico di Porto Torres il cui confine dista - in linea d’aria (la discarica di Minciaredda è proprio lì) - poche centinaia di metri.
Opere pubbliche. Ora le opere pubbliche “immediatamente cantierabili” possono finalmente partire: sul sito internet della Regione www.sardegnaprogrammazione.it è stata pubblicata la graduatoria per gli interventi richiesti da Comuni e Province (rifacimenti dei centri storici e della viabilità, completamento di musei e biblioteche, e altro ancora), che si spartiranno i 50 milioni di euro stanziati dalla Finanziaria regionale 2011.

Scuola. Il piano di dimensionamento scolastico spaventa ancora in Sarcidano e Barbagia di Seulo. Secondo la bozza definitiva della Regione, non ancora pubblicata, la situazione del territorio potrebbe cambiare. Da sette reggenze presenti si potrebbe scendere a due, massimo tre. Sotto i 600 alunni si perde infatti il dirigente scolastico.


Cittadella universitaria Cagliari. La società SpaCagliari ha vinto il concorso per il progetto del nuovo complesso universitario di Monserrato. Si tratta di una cittadella che andrà a occupare 16 mila metri quadri di terreno a nord rispetto il comparto territoriale universitario. A vincere il concorso di idee, emanato a maggio del 2011 e ora aggiudicato, è stata la Società Professionisti Associati che ha tra i soci fondatori Antonello Cabras, ingegnere, senatore, ex presidente della Regione.

 

 

Aggiungi commento


Joomla templates by a4joomla

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Cliccando sul pulsante “agree” acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la sezione dedicata facendo click su “privacy policy”. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information