Home Sa Chida Passada 2014 Sa Chida Passada num. 30-2014 (Dal 18 al 22 agosto 2014)
Sa Chida Passada num. 30-2014 (Dal 18 al 22 agosto 2014) PDF Stampa E-mail
Sa Chida Passada - Sa Chida Passada 2014
Domenica 24 Agosto 2014 09:32

A cura di Fabrizio Palazzari e Bore Morette

Voli di guerra nei cieli sardi, ogni giorno oltre 450 missioni

I caccia dell'Israeli air force che in queste settimane bombardano Gaza hanno affinato le loro tecniche di aggressione nella base aerea di Decimomannu. E continueranno a farlo in occasione delle esercitazioni a fuoco interforze previste nel secondo semestre 2014, tra ottobre e novembre, nel Poligono di Capo Frasca. In quell’occasione decolleranno 450 velivoli al giorno, quasi 19 all'ora, uno ogni tre minuti. Voleranno a duemila chilometri orari, per sganciare su un'ampia area interdetta a chiunque del golfo di Oristano centinaia di bombe inerti da 250, 500 e 1000 chili. Tra il 20 agosto del 1940 - anno di nascita del nucleo di quella che sarebbe poi diventata l'attuale base - e il 22 maggio 2006 gli incidenti sono stati più di sessanta, alcune volte anche in zone turistiche. Circa 110 i piloti morti.

Sprechi Regionali: Sardegna Store, si chiude. Ci son costati 4 milioni di euro
L’ultima beffa per la Regione è stata staccare l’assegno da 24 mila euro per riportare a casa gli arredi. I tre Sardegna Store, di Milano, Berlino e Roma, chiudono dopo un paio di anni di costosissima attività di promozione. Lo mette in evidenza il sito Sardiniapost, in un attento lavoro di ricostruzione della vita delle tre vetrine sul mondo create dalla Regione.

Una laurea allevando 200 pecore

Sono veterinari e agronomi, per lo più, le leve specializzate che lavorano in agricoltura. Titoli di studio al servizio della terra (la percentuale più alta nel nuorese) e che ben si abbinano con l'esperienza e le conoscenze che si acquisiscono sul campo. Daniela Nieddu (presidente di Agia - associazione dei giovani imprenditori agricoli), sassarese di 32 anni, dal 2011 guida un'azienda ovina a Badde Rebuddu, cuore della Nurra. Laureanda in Veterinaria ha creato ex novo la sua azienda, con 200 pecore che alleva e monitora personalmente, contando sull'aiuto di una collega di università e di qualche familiare.

In bici tra le meraviglie dell'Isola

Nell'Isola il cicloturismo è in grandissima crescita, si parla di oltre il 30 per cento all'anno. Merito di chi è riuscito a mettere d'accordo noleggiatori, officine per ricambi, hotel e Bed&Breakfast, agriturismi e ristoranti. Merito anche di Sardinian Grand Tour. A questo punta anche il bando della Regione Sardegna per gli operatori che guardano al cicloturismo pubblicato il 24 giugno. Lo stanziamento è di 750mila euro e le domande scadono il 30 settembre 2014.

 

L'Isola sempre più povera

«In un quadro di impoverimento complessivo, di disoccupazione e precarietà, di abbandono scolastico, è necessario investire sull'istruzione, sulle politiche del lavoro e su tutto ciò che può rafforzare le imprese». È l'appello estivo che la Carta di Zuri, forte dei dati Istat sulla recessione isolana, rivolge alla Regione. Le famiglie senza reddito da lavoro sono 120mila, su un totale di 700mila. Cinquantacinquemila famiglie (130mila persone) vivono in condizioni di povertà assoluta (in stato di indigenza), 142mila (400mila persone) sono in condizioni di povertà relativa.

La politica in Sardegna costa quasi cinquanta euro ad abitante ogni anno.

Più precisamente, con 48.191 euro ogni mille abitanti, l’Isola è seconda in Italia: solo la Val d’Aosta spende di più, 131mila euro ogni mille abitanti. Il dato emerge dal servizio del Sole 24 Ore che, nella sua edizione di lunedì, ha confrontato i dati delle venti regioni italiane, elaborando rilevazioni della Corte dei conti. La regione che spende meno per i suoi organi politici in Italia è la Puglia (addirittura solo 7,1 euro ogni mille abitanti), seguita da Piemonte (4.538 euro ogni mille abitanti) e Toscana (6.290 euro).

Carrozzine e letti pagati a peso d'oro. Sprecati 25 milioni di euro all'anno

Perché una carrozzina che può essere venduta a 130 euro viene rimborsata a 532? Misteri della sanità sarda. Sprechi inspiegabili soprattutto se si considera che i costi della sanità sarda sono fuori controllo. La colpa non è delle Asl ma del “Nomenclatore tariffario nazionale” i cui prezzi sono stati congelati nel 1992 mentre nel mercato sono calati sino all'80 per cento anche grazie al fatto che molte aziende sono andate a produrre in paesi asiatici.

Iglesias, le miniere restano chiuse. All'Igea sono andati in 12 anni 600 milioni

Ma la società in house della Regione non riesce ad aprire ai turisti i siti minerari e neppure ha i soldi per pagare dipendenti e fornitori. Gli altri soggetti interessati all'apertura dei siti minerari, Comuni e Parco geominerario, sarebbero anche pronti a mettere mano al portafogli ma la gestione di quegli spazi potrebbe trasformarsi in un pozzo senza fondo. Con i soli biglietti pagati per l'ingresso non ci si avvicina neanche a pagare le spese vive.

Pigliaru twitta:«Di nuovo operativo»

Il presidente della Regione Francesco Pigliaru è uscito dall'ospedale. Domenica scorsa aveva dovuto interrompere un breve periodo di vacanza in Alto Adige a causa di un'infezione. La Giunta dovrebbe tornare a riunirsi martedì prossimo 26 agosto, ma la seduta non è stata ancora convocata ufficialmente. Intanto i Sardegna Store di Roma, Milano e Berlino chiudono.

San Raffaele, scoppia la polemica Regione

Scontro politico dopo la richiesta della Qatar foundation di firmare l’accordo entro il 29 agosto. Entro il 26 si dovrebbe invece chiudere la procedura con le banche proprietarie dello stabile. Secondo il progetto industriale, Qatar Foundation investirà oltre un miliardo di euro in dieci anni e circa sessanta milioni subito per fare dell'Ospedale Bambino Gesù di Olbia "un centro d'eccellenza di livello mondiale". All'indomani della firma apriranno due società nell'Isola, una si occuperà dell'acquisto dell'edificio, l'altra gestirà l'ospedale. Il denaro è pronto a confluire nelle casse del Banco di Sardegna, "sempre che il 29 agosto la Regione dia il via libera".

Scontro sulla visita segreta. Dietrofront di Pigliaru, il centrodestra fa le barricate

Il tour sardo in elicottero è servito al ministro della Difesa Roberta Pinotti per rendersi conto della situazione delle servitù militari o per valutare se è possibile inviare in Iraq dalla Maddalena, per aiutare la popolazione curda, parte dell'arsenale confiscato all'oligarca russo Zukov? L'interrogativo per ora è senza risposta. Di certo, tiene banco lo scontro istituzionale. Divampato dopo il parziale dietrofront della Regione sull'iniziativa del responsabile della Difesa (dal «ci informi prima» del vicepresidente Paci, si arriva al «tutto chiarito» di Pigliaru) e un tweet della Pinotti («Bene Pigliaru: chiude la polemica e chiarisce che visita era concordata»).

La Sardegna si mobilita contro basi e traffico d'armi

Tre date-chiave: il 13 settembre a Capo Frasca è in programma una manifestazione nazionale per studiare la partecipazione - dieci giorni dopo - al processo a Lanusei ai generali del Poligono interforze del Salto di Quirra. E domenica 24 agosto, nella sede della Carovana sarda della Pace, in via Ogliastra 43 a Cagliari, dalle 17, ci si incontra per stabilire una linea d'azione. «Vogliamo dar vita a un grande evento capace di sollecitare l'opinione pubblica sarda e internazionale», spiegano i portavoce del Fronte indipendentista Unidu.

A Sadali la rivolta dei nigeriani

Avrebbero dovuto trascorrere la notte all'Hotel Janas, un albergo tre stelle con piscina e ristorante a qualche chilometro dall'abitato di Sadali. Ma i migranti, 47, quasi tutti nigeriani, si sono ribellati: «Qui non vogliamo restare». I migranti ritengono di essere stati “beffati”.

Tutte le armi per fare l'agricoltore

C'è tanta Sardegna ancora da coltivare. La superficie lavorata è, infatti, nettamente inferiore a quella che potrebbe essere sfruttata, se si considera l'elevato potenziale agricolo dell'Isola. Chi vuole indirizzarsi verso l'agricoltura può attualmente usufruire della misura numero 112 del Psr che mette a disposizione del giovane ben 35mila euro a fondo perduto per l'apertura dell'azienda. Per chi inizia da zero e deve acquistare un terreno l'aiuto può arrivare inoltre dalla misura 121.

Piccole donne crescono anche nelle imprese

L'incidenza delle donne nel mondo delle imprese in Sardegna è superiore alla media nazionale: il 22,30% contro il 21,44%. In Italia quelle femminili sono soprattutto piccole aziende: il 94% ha meno di 5 addetti, solo 80 vantano oltre 500 dipendenti. Quanto ai settori il 70,5% di tutte le imprese rosa (912.664 su 1.294.880 unità) si concentra nei settori dei servizi alla persona, della sanità, dell'istruzione, dell'agricoltura, del commercio e turismo, dell'intrattenimento. Questo, in sintesi, il ritratto che emerge dai dati dell'Osservatorio dell'Imprenditoria femminile di Unioncamere-InfoCamere, aggiornati alla fine di giugno 2014.

Sagra del Redentore, porte aperte ai turisti

Nuoro si prepara ad accogliere figuranti in costume e turisti che domenica 24 agosto invaderanno le strade del capoluogo barbaricino per la 114esima festa del Redentore.Quest’anno il programma è arricchito dalle celebrazioni per il centenario dalla morte del poeta nuorese Sebastiano Satta.

Quando lo squalo azzurro decide di nuotare verso riva

L 'unica certezza è che qui, in Sardegna, gli squali ci sono sempre stati. Lo sanno bene i pescatori, li hanno avvisti i subacquei abituati a frequentare le secche al largo e le acque profonde. Quantomeno raro e anomalo è, invece, il comportamento di una particolare specie, la Prionace Glauca (ovvero la verdesca), che da pesce abituato ai mari aperti e profondi sembra aver da qualche tempo prediletto le acque più vicine alla costa. Spiagge comprese. Un nuoto ravvicinato tra la risacca documentato da diversi filmati amatoriali una volta a Badesi e un'altra a Tortolì.

Scuole, ecco i fondi per 23 Comuni

La Regione ha definito il piano di riparto dei fondi del progetto Iscola: per la ristrutturazione e l'abbellimento delle scuole dell'Oristanese, ai Comuni e alla Provincia, saranno presto trasferiti complessivi 2 milioni e 800mila euro. Iscola, come precisano da Cagliari, è un progetto “finalizzato a rendere le scuole luoghi sicuri, accoglienti e piacevoli per i ragazzi.”

Il lavoro del Consiglio è on line

E trasparenza sia. Il sito del Consiglio regionale della Sardegna pubblica i dati sulle ore lavorate tra sedute dell'Assemblea e delle commissioni dal 20 marzo al 6 agosto 2014. In totale 245 ore di attività. Si tratta delle statistiche sui primi cinque mesi della legislatura in corso (la XV).

 

 

Aggiungi commento


Joomla templates by a4joomla

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Cliccando sul pulsante “agree” acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la sezione dedicata facendo click su “privacy policy”. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information