Home Sa Chida Passada 2014 Sa Chida Passada num. 31-2014 (Dal 25 al 29 agosto 2014)
Sa Chida Passada num. 31-2014 (Dal 25 al 29 agosto 2014) PDF Stampa E-mail
Sa Chida Passada - Sa Chida Passada 2014
Domenica 31 Agosto 2014 20:50

A cura di Fabrizio Palazzari e Bore Morette

GoinSardinia naufraga: ventimila persone a terra

GoinSardinia, società marittima espressione di operatori turistici del Nord – Est della Sardegna naufraga: ventimila persone a terra. La Caporetto del turismo sardo finirà nel giro di qualche giorno dentro un fascicolo della Procura di Tempio. I danni sono incalcolabili ed è stata già annunciata una raffica di esposti, di singoli passeggeri e associazioni. L'armatore Anek Lines, ha bloccato il traghetto El Venizelos, per il mancato pagamento del nolo. «Abbiamo versato regolarmente tutto, controbatte Scano. È inspiegabile il blocco del traghetto da parte della Anek Lines».

L'ambiziosa sfida al cartello dei mari finisce in calvario

«Se non vogliamo buttare via le chiavi degli alberghi e morire, dobbiamo avere i nostri traghetti»: dicevano così gli imprenditori teresini che, alla fine del 2012, dopo l'ennesima stagione turistica al ribasso, iniziarono a parlare di sfida alle compagnie di navigazione storiche. Un'idea diventata realtà nei primi mesi del 2013, con la nascita della società consortile a responsabilità limitata GoinSardinia.

Brotzu. Sanità in Europa: Cardiologia è fra le prime 30

Pochi come gli specialisti del dipartimento Cardio-toraco-vascolare dell'ospedale “Brotzu” curano le aritmie cardiache: per questo è stato inserito tra i primi trenta centri cardiologici europei per qualità e quantità di azioni nella ricerca policentrica aritmologica.

Nuovi sbarchi ieri a Is Arenas Biancas, c'è anche una bimba

Sono sbarcati tra gli ombrelloni e le sdraio, nel bel mezzo della spiaggia di Is Arenas Biancas al confine tra Sant'Anna Arresi e Teulada. Undici migranti, tra cui anche due donne e una bambina di otto anni, hanno messo piede sulla costa sud occidentale della Sardegna dopo aver lasciato tre giorni prima il porto di Annaba, in Algeria, a bordo di un barchino di cinque metri.

 

Le crociere colano a picco

Dati disastrosi: meno 40 per cento rispetto all'anno scorso.Quali sono i motivi del crollo? «Attenzione, - avverte il commissario dell'Autorità portuale Vincenzo Di Marcoil (nominato dal ministro dopo il pasticcio tra gli aspiranti presidenti Massidda e Deiana, ndr) - punto di riferimento non dev'essere il 2013, quando le condizioni geopolitiche nel Mediterraneo (in modo particolare i conflitti nordafricani) hanno favorito la nostra città. «La compagnia Costa, per lo stesso motivo, quest'anno ha deciso di spostare le sue navi in acque più tranquille: Asia e Caraibi». Quanto ha inciso lo spostamento? «L'anno scorso erano 105, nel 2014 trenta in meno».

A Oliena la rabbia dei pastori

Fumata nera. Il Movimento dei pastori sardi invaderà Cagliari a settembre e c'è chi, nell'assemblea di Oliena, ha pure proposto una data indicativa: venerdì 19. Ma niente è stato deciso: una parte dei pastori presenti ha chiesto la convocazione di altri incontri per meglio stabilire la griglia di rivendicazione da portare ai tavoli politici della manifestazione, che verosimilmente vedrà arrivare nel capoluogo regionale migliaia di allevatori da tutta la Sardegna.

La Sardegna avvolta dalle fiamme

Come sempre, d'estate, si è scatenata la furia degli incendiari in tutta la Sardegna. Nessun ferito, ma l'Isola è annerita ovunque e non basteranno anni per recuperare ciò che in un giorno è stato devastato. Nel pomeriggio la Statale 131 Dcn è stata chiusa al traffico nella zona di Sedilo. In tutta la Sardegna la macchina antincendi regionale non ha avuto tregua: i vandali armati di cerino erano troppi.

Raggiunta l'intesa sul San Raffaele

L'unica anticipazione è che il grande ospedale gallurese potrebbe avere un nome sardo, con riferimenti alla cultura mediterranea. L'accordo tecnico è stato chiuso dopo una maratona di 16 ore. Limati i dettagli, il testo ora passa prima all'ultimo vaglio e poi alla firma del Ceo della Qatar Foundation Endowement (Qfe) Tashid Al-Naimi e del presidente della Regione Francesco Pigliaru.

Museo sull'età giudicale nell'ex Montegranatico di Sanluri

A caratterizzare la struttura, che sarà ospitata nell'ex Montegranatico, saranno le testimonianze dell'epoca medievale, in particolare delle campagne dove ebbe luogo una delle più importanti battaglie del Medioevo sardo, passata alla storia col nome di Sa Battalla.

Il Centro di Elmas non chiude, dovrà ospitare 200 richiedenti asilo

L'ondata di rifugiati che approdano sulle spiagge italiane in condizioni pietose continua a crescere, il Viminale - nell'ambito dell'operazione Mare Nostrum - ha chiesto a tutti un ulteriore sforzo.


Adesso c'è anche l'ufficialità: «Lo stabilimento Alcoa chiude»

Alcoa ha comunicato la chiusura dello “smelter” (la fonderia) di Portovesme. Lo ha fatto ieri, con un comunicato dai toni burocratici e gelidi che non aggiungono, in ogni caso, nulla di nuovo a quanto già non si sapesse. Mancava solo l'ufficialità. Soprattutto perché la fabbrica è ferma da tempo e nessuno si era mai illuso (nemmeno i dipendenti) che un giorno sarebbe ripartita.

Processo Quirra

Sardigna Natzione si costituirà parte civile al processo che si aprirà il 23 settembre a Lanusei per il presunto inquinamento nel poligono militare di Quirra. Lo annuncia il coordinatore Bustianu Cumpostu che invita tutti i sardi a fare lo stesso.

Gonnesa. Un flash mob per dire no alle esercitazioni militari

«Giù le mani dalla Sardegna»: con questo striscione, in uno scenario insolito, gli attivisti del Meetup Gonnesa a Cinque Stelle si sono presentati ieri mattina a Plag'e Mesu, in spiaggia tra gli ombrelloni e i bagnanti. Lo scopo dell'iniziativa era quello di informare i cittadini sugli insediamenti militari nell'Isola e sulle conseguenze degli addestramenti che ogni giorno si svolgono nei cieli della Sardegna.

Alghero. «Bentornati Sassarini» Missione compiuta a Herat

I Sassarini erano partiti a febbraio, destinazione Herat, dove in dieci anni hanno collaborato alla transizione del potere dalla Nato alle forze politiche locali.

Borgo d'eccellenza: la scommessa turistica

Sardara diventa Borgo d'eccellenza. Grazie ad un progetto finanziato dalla Regione per 456.250 euro e cofinanziato dal Comune per 136.875 euro. Si punta inoltre al decoro urbano e all'inserimento del paese all'interno di un percorso turistico certificato fruibile mediante l'uso di un particolare dispositivo elettronico.

Is Fassois, la regata

La crisi colpisce anche la regata de Is Fassois. La Regione ancora non ha finanziato nemmeno la scorsa edizione ecco perché nella laguna di Santa Giusta quest'anno ci saranno meno imbarcazioni.

 

 

Aggiungi commento


Joomla templates by a4joomla

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Cliccando sul pulsante “agree” acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la sezione dedicata facendo click su “privacy policy”. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information