Home Sa Chida Passada 2014 Sa Chida Passada num. 38-2014 (Dal 17 al 21 novembre 2014)
Sa Chida Passada num. 38-2014 (Dal 17 al 21 novembre 2014) PDF Stampa E-mail
Sa Chida Passada - Sa Chida Passada 2014
Venerdì 21 Novembre 2014 00:00

A cura di Fabrizio Palazzari e Bore Morette

Vi presentiamo i Digital Champion sardi

La Sardegna è l’unica regione a schierare la squadra al completo: 8 Digital Champion, uno per ogni provincia. Figure volontarie, non retribuite e senza budget ma con un determinante punto di forza: lo sguardo verso il futuro. Nominati ieri a Roma, alla presenza del premier Renzi, i primi 100 Digital Champion locali coordinati dal giornalista Riccardo Luna, Digital Champion nazionale.

Bruxelles. Start-up digitali, Soru incontra duecento giovani

Duecento giovani imprenditori arrivati a Bruxelles nei giorni scorsi da tutto il continente per parlare di ecosistemi dell'innovazione, interconnessione digitale, sostegno alle start-up in Europa. Sono stati questi i temi dell'iniziativa Disrupt Europe Year, patrocinata dal Parlamento e dalla Commissione europea, che ha visto tra i principali organizzatori l'europarlamentare del Pd Renato Soru.

Olbia, rabbia e speranza: dallo Stato 500 milioni per il rischio nell'Isola

Il fango nella palestra del liceo Gramsci è ancora lì, dov'era un anno fa. È stato scelto un luogo simbolo e una platea simbolo, gli studenti delle scuole superiori, angeli del fango per necessità, per la maratona promossa dal gruppo di giornalisti #18undici e da Sardegna Chi-ama. Cuore della lunga giornata il dibattito con il presidente della Regione Francesco Pigliaru.

Pioggia di fuoco nei poligoni sardi

È in arrivo un'altra pioggia di fuoco: ventiquattro giorni di esercitazioni tra novembre e dicembre nei poligoli di Capo Teulada e Quirra. Dopo il breve stop di inizio ottobre, a ridosso della mobilitazione popolare e delle manifestazioni davanti alle basi, aerei e carri armati spareranno di nuovo sulle spiagge e negli specchi d'acqua sardi.

Carbonia. Ponte tra il Sulcis e la Cina

E’ diventato operativo l'accordo di due settimane fa fra la Cina (il consorzio Cers, l'ente cinese per la ricerca energetica) e il centro ricerche regionale preposto allo sviluppo delle tecnologie per l'uso pulito del carbone col sistema Ccs: cattura e stoccaggio dell'anidride carbonica nel sottosuolo. La visita alla Grande miniera di Serbariu, di Yu Zhufeng, vicedirettrice di Shen Hua, colosso industriale cinese nel settore dell'energia e dell'estrazione del carbone.

Il business della cannabis

Nel 2014, nell'isola sono stati coltivati trenta ettari di Cannabis sativa, “sorella”, legale della Cannabis indica. Niente marijuana (0,2 per cento di Thc), ma altri utilizzi. Dal settore alimentare alla bio-edilizia, sino al tessile. Francesco Peru e Pier Francesco Oppo, di Valledoria, sono stati i primi. Si sono aggiunti, soci di Las Plassas, Nurallao, Santadi, Villamassargia e Canaglia (Sassari). A Carbonia, la Kumassai, industria alimentare, dalla lavorazione del seme sforna pane, crackers, olio e altro. Il resto del prodotto, paglia e fibre, sono impiegati nell'edilizia.


La mappa dei boschi cancella pascoli e fondi Ue

In Sardegna a rischio 150 milioni di euro di fondi europei per l'agricoltura. La superficie del bosco è aumentata dal 2010 al 2013 di 274 mila ettari, passando dai 291 mila di quattro anni fa ai 565 mila del 2013. Questi i dati dell'ultimo refresh (rivelamento aerofotogrammetrico che permette di attribuire l'utilizzo del suolo) di Agea, l'agenzia per le erogazioni in agricoltura. Un'interpretazione restrittiva del rilevamento non tiene conto della peculiarità del territorio, trasforma migliaia di ettari a pascolo arborato e macchia mediterranea in bosco. Linea contestata da Coldiretti perché rischia di far perdere alla Sardegna decine di milioni di euro.

Carbonia. Turismo, basta briciole

Più unità, più promozione, più qualità sono le parole chiave emerse dal forum organizzato in miniera dal Consorzio “L'Altra Sardegna” e dal Comune. Lo Stato maggiore del turismo locale si è dato appuntamento intanto per rispolverare le potenzialità del sud ovest sardo, ricordare che esistono appena 5-6000 posti letto, e pianificare le misure da adottare per sviluppare sul serio questa “industria2.

McDonald's, tutti in fila per un posto da 450 euro

Entro fine anno apriranno due nuovi drive in via Peretti e a Sestu, con “spazi” per le famiglie cui dispensare panini, pollo fritto e patatine: ieri alla selezione per l'assunzione di 60 addetti, in piazza Giovanni, si sono presentati soprattutto giovani. Studenti in cerca di primo impiego, ma anche persone con esperienze pregresse.

Keller, un fallimento annunciato

La Keller Elettromeccanica in liquidazione è fallita. La Sezione fallimentare del Tribunale di Cagliari, composta dai giudici Maria Mura (presidente), Vincenzo Amato (relatore) e Andrea Bernardino, ha rigettato le richieste di amministrazione straordinaria dell'azienda, che costruiva vagoni ferroviari, con stabilimenti a Villacidro e a Carini, in Sicilia, per un totale di 457 dipendenti. E ha nominato i curatori fallimentari Andrea Dore e Giulia Casula.

Ente foreste, le assunzioni non arrivano

Nurallao La terra in cambio di alcuni assunzioni. Questi i termini della convenzione tra il Comune e l'Ente foreste, che gestisce circa 350 ettari di terra. È zona boschiva in cui viene tagliata la legna e sono eseguite la manutenzione e la salvaguardia del patrimonio boschivo e faunistico. Un'area, dunque, a disposizione completa dell'Ente.

Il paese del pane in crisi: «Nulla è più come prima»

La crisi a Gonnosfanadiga non risparmia i panificatori che da generazioni danno lustro al paese. Nel paese del pane, ai piedi del Linas, ormai si fatica a tirare avanti. C'è chi è in guerra con le banche che hanno chiuso il credito, chi cerca di riscuotere fatture non pagate e chi si accorge che il pane rimane invenduto negli scaffali. La gustosa moddixina , profumata e croccante, è sempre la stessa ma le tasche degli acquirenti sono vuote. Le tasse e i tributi poi portano via fette sempre più consistenti dei guadagni.

 

 

Aggiungi commento


Joomla templates by a4joomla

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Cliccando sul pulsante “agree” acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la sezione dedicata facendo click su “privacy policy”. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information