Home Sa Lingua Nosta Sa Lingua Nosta - num. 11-2014 Sa Lingua Nosta - num. 11-2014 - Attualità 1
Sa Lingua Nosta - num. 11-2014 - Attualità 1 PDF Stampa E-mail
Sa Lingua Nosta - Sa Lingua Nosta - num. 11-2014
Martedì 25 Novembre 2014 00:00

Sa ruga manna po acabai sa ruga

Passendi, dognia dì, in sa 131, po andai a traballai, apu biu chi funt traballendi, un’atra borta, po acabai sa ruga Seu chistionendi de is arrogus de ruga acanta a Serrenti e Seddori. M’est benniu a conca cussu chi at scriu, s’annu passu, in s’ “Unione Sarda”Anthony Muroni:

“In quale altra parte del mondo civilizzato accade quel che i sardi devono sopportare da anni sulla statale 131, negli oltre dieci chilometri di corsia unica – in entrambe le direzioni di marcia – all’altezza di Serrenti? In quale altra parte decine di migliaia di automobilisti vengono quotidianamente costretti a viaggiare incolonnati, nell’indifferenza generale di un cantiere abbandonato? Dove questo incredibile esempio di malgoverno potrebbe essere ancora sopportato? Accade in Sardegna, alle porte di Cagliari, in piena estate 2013.

Accade da così tanto tempo che la gente si è talmente abituata da essere prossima alla rassegnazione. A chi in quest’ultimo decennio ha avuto una qualche responsabilità di governo o qualche importante carica pubblica, ci permettiamo di rivolgere un paio di domande.
Ci dite i nomi e i cognomi dei responsabili di questo sconcio? Ci dite perché in Italia chi avvia un cantiere e poi lo abbandona a se stesso non paga mai? E, visto che ci siete, ci dite anche come la pensate su questo argomento e qual è la soluzione, in tempi certi, per uscire da questo vergognoso stato di cose? Conosciamo le vostre posizioni sull’emiro del Qatar, sugli F35, su Quirra, su Alcoa, sui mafiosi che arrivano nelle carceri sarde, sulle zone franche urbane, su Renzi, sulla pace nel mondo e sulle nomine alla Fondazione Banco di Sardegna. Forse eravamo distratti, ma ancora non abbiamo ben capito cosa volete invece – più terra terra – fare per risolvere i problemi quotidiani della gente. E, anche se non ci crederete mai, quello della mobilità sulla 131 lo è. Aspettiamo, fiduciosi, risposte convincenti.”

 

Pensendi a sa storia de sa 131, pensu chi est, po nosu, una de is bregungias prus mannas, cun sa Tirrenia e is tzeracchias militaris.

Tota s’Italia est d’aici: potzu nai chi sa 131, bia impari a sa “Salerno-Reggio Calabria”, parit sa perfezioni. Custu, perou,no fait prus pitica sa bregungia.

Is traballus funt ricuminciaus, pustis de dus annus e prus: is apaltus funt stetius bintis de s’ “Industriale Metalmeccanica Progettazioni”, de Carloforte. Su primu est po s’incrociu de Biddasanta, po s’importu de 4,9 milionis de euro.S’acabu est postu po su 31/12 de cust’annu.

Sa seconda parti andat de su chilometru 34 a su 41: depit essi acabada inanti de su 31/1/2015 e su costu est 8 milionis de euro.

Sa terza parti , de su chilometru 32 a su 35, po 5 milionis de euro, depit essi acabada inanti de s’abrili 2015.

18 milionis po noi chilometrus est meda; de prus, spereus chi su traballu at a essi degnu de su nomini de “Strada extraurbana principale di categoria B”: teneus, totus, is ogus opertus.

Nascia in is annis bintis de s’otocentu (po precisioni, de su 1822 a su 1829), sa 131 at a essi mai acabada?

 

 

Aggiungi commento


Joomla templates by a4joomla

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Cliccando sul pulsante “agree” acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la sezione dedicata facendo click su “privacy policy”. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information