Home Succede in Sardegna Cultura e societĂ  Convegno sul lavoro, presentato a Cagliari il modello MAG di Acanta
Convegno sul lavoro, presentato a Cagliari il modello MAG di Acanta PDF Stampa E-mail
Succede in Sardegna - Cultura e societĂ 
Sabato 07 Ottobre 2017 00:00

Giovedì 5 ottobre 2017  Acanta Mag Coop ha partecipato a Cagliari al Convegno-Dibattito sul lavoro presso l’Hotel Regina Margherita. L’intervento del presidente Fabrizio Palazzari, dal titolo “Il modello MAG (Mutua Auto Gestione) in Sardegna” si è svolto durante il tavolo tematico “Quale futuro per la Sardegna? Attori dello sviluppo locale, filiere produttive, imprese, istituzioni, sindacati”. L’iniziativa è stata promossa da Europe direct Regione Sardegna e dal Comitato d’iniziativa costituzionale e statutaria.

Lo Europe Direct Regione Sardegna e il Comitato d’Iniziativa Costituzionale e Statutaria hanno organizzato il 4 e 5 ottobre presso l’Hotel Regina Margherita un convegno dibattito dal titolo: Lavorare meno, Lavorare meglio, Lavorare tutti – Il lavoro come fondamento della Repubblica e della Carta dei Diritti fondamentali dell’Unione Europea.

La seconda giornata del Convegno-Dibattito sul lavoro è stata caratterizzata da una grande partecipazione di giovani studenti. Erano infatti centinaia le ragazze e i ragazzi delle scuole superiori, incluso il Martini di Cagliari, che hanno seguito con vivo interesse i lavori del convegno-dibattito sul lavoro.

Durante la mattina si sono alternati gli interventi dei relatori, che hanno tracciato le traiettorie definite in questi anni dal ricco ecosistema dello sviluppo locale sardo. Il modello MAG (Mutua Auto Gestione) presentato da Fabrizio Palazzari, presidente Acanta MAG Coop, ha arricchito ulteriormente questo ecosistema, facendo leva su parole dense di significato ma non sempre di uso comune: mutualitĂ , cooperazione, democrazia di impresa, etica, sostenibilitĂ  e territorialitĂ .

 

L’aver avuto di fronte una platea molto giovane ha permesso di far vedere lo stato nascente di una organizzazione finanziaria e soprattutto di dimostrare come sia possibile, grazie al modello MAG, partecipare e diventare protagonisti di un processo di autentico sviluppo dal basso dell’economia. Se il lavoro non c’è nulla ci vieta di crearlo, sostenendo la creazione del lavoro autoimprenditivo, per creare uno sviluppo che abbia un senso.

 

Alla due giorni sono intervenuti filosofi, sociologi, economisti ed esperti del mondo del lavoro. Si sono inoltre svolti dei tavoli tematici dedicati  all’Economia sociale e solidale e agli attori dello sviluppo locale, filiere produttive, imprese, istituzioni, sindacati. Inoltre è stata data voce a nuove realtà produttive dell’Isola.

 

Aggiungi commento


Joomla templates by a4joomla

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Cliccando sul pulsante “agree” acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la sezione dedicata facendo click su “privacy policy”. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information